IT’S ALL ABOUT THE AMERICA’S CUP

North Sails è Official Clothing Partner della 36th America’s Cup presented by Prada.

IT’S ALL ABOUT PERFORMANCE

La storia dell'America’s Cup, lo stile sailing
e l'impegno a sostegno degli Oceani.

IT’S ALL ABOUT NORTH SAILS

Per omaggiare la regata storica e gli amanti della vela, il brand lancia una collezione esclusiva.

La collezione America’s Cup

Che combina heritage, performance e rispetto per l'ambiente.

SCOPRI DI PIÙ

IL NOSTRO LEGAME CON
AMERICA’S CUP HA UNA STORIA CONSOLIDATA CHE INIZIA NEL 1980

North Sails è Official Clothing Partner della 36ma Coppa America by Prada

North Sails è Official Clothing Partner della prossima America’s Cup presentata da Prada. Giunta alla 36ma edizione, la Coppa America è il più antico trofeo della vela e la più longeva competizione sportiva del mondo e si svolgerà ad Auckland in Nuova Zelanda dal 6 al 21 marzo 2021.
In questa edizione, Prada sarà sponsor ufficiale e challenge of record con il team Luna Rossa, creato nel 1997 da Patrizio Bertelli con il nome "Prada Challenge for America's Cup 2000" e oggi rappresentato dal famoso marinaio italiano Vasco Vascotto.
North Sails, leader mondiale nella produzione di vele, dell’abbigliamento lifestyle e della difesa degli Oceani, ha l’onore di essere Official Clothing Partner della 36th edizione della Coppa America. Il know-how tecnico delle vele North Sails è presente da quaranta anni in Coppa America by Prada e ha portato alla vittoria ben 12 barche a vela dal 1980 a oggi.
Per celebrare questi traguardi e i progressi eccezionali, North Sails lancia una collezione di abbigliamento per uomo e donna realizzata interamente in materiali riciclati e che combina la ricerca per l’innovazione e la performance con l’attenzione alla sostenibilità e alla protezione gli Oceani per i velisti di domani.
Della collezione fanno parte la Newport Jacket, il giubbotto 3layer, impermeabile, traspirante e antivento, con cuciture termosaldate e gilet interno imbottito in Repreve, una speciale fibra riciclata. Il New York Vest è lo smanicato in tessuto tecnico con retro in softshell di poliestere riciclato e imbottitura in Repreve riciclata.
La San Francisco shell jacket offre la massima protezione al vento ed è realizzata in poliestere riciclato, impermeabile e traspirante. La San Diego softshell jacket è realizzata in tessuto stretch high performance, resistente all’acqua, ottenuto da poliestere riciclato che riduce le emissioni di CO2 del 75% rispetto al normale poliestere. La Polo Auckland con i colori e i simboli America’s Cup e infine il cappellino per completare il tuo look con materiali ottenuti da PET riciclato.
Una collezione unica che rende omaggio alla regata storica ne riprende i colori, ne interpreta lo spirito e si offre agli appassionati di vela come una linea di abbigliamento imperdibile per caratteristiche funzionali e contenuto etico.

Il primo America's Cup World Series si svolgerà in Sardegna

Ma andiamo con ordine: per vincere la Coppa America, bisogna prima vincere la Prada Cup. Il concetto di Challenger Selection Series nasce nel 1970, quando per la prima volta nella storia dell'America's Cup si presentarono diversi sfidanti internazionali a gareggiare contro il Defender, cioè il vincitore dell’edizione precedente. Organizzata da Challenger's Selection Series, la Prada Cup è il passo finale sulla strada verso l'America's Cup.
I Challenger, le barche sfidanti, si affrontano nei Round Robin che sono al tempo stesso competizioni appassionanti e momenti per testare la performance delle barche. Il primo World Series si svolgerà ad aprile 2020 a Cagliari, in Sardegna, dove ha la propria base il team Luna Rossa Prada Pirelli.
La notizia che la prima tappa delle America’s Cup World Series (ACWS) si svolgerà a Cagliari, in Sardegna dal 23 al 26 aprile 2020 è stata annunciata durante un evento organizzato dal Challenger of Record della 36th America’s Cup Presented by Prada presso la clubhouse dell’Harbour Court del New York Yacht Club di Newport, Rhode Island. La Sardegna farà da scenario al primo evento competitivo della regata, un momento unico per gli spettatori e amanti della barca a vela ma anche e soprattutto per i team Challenger che potranno testare i rivoluzionari monoscafi volanti AC75, monoscafi di 75 piedi.
Le barche in competizione alla 36th edizione dell’America’s Cup presentata da Prada si adegueranno infatti alla nuova Regola di Classe AC75 che determina tutti i parametri relativi alla barca per garantire una competizione equa e avvincente, pur lasciando ampio spazio all’innovazione. Lo sviluppo della Regola di Classe è stato un processo durato quattro mesi, portato avanti da Emirates Team New Zealand in collaborazione con Luna Rossa Challenge.
I punti salienti della Regola di Classe AC75 includono: limiti precisi sul numero di componenti che possono essere costruiti (tra cui scafo, albero, timone, foil e vele), gli elementi forniti (come i foil arm, il cant system e l’albero) e il mast tube one design.

Luna Rossa e la storia dell’Italia all’America’s Cup

La prima partecipazione dell’Italia alle selezioni per l'America's Cup risale al 1983 con la barca Azzurra, finanziata da Gianni Agnelli e dal principe Aga Khan per lo Yacht Club Costa Smeralda. In quella edizione Azzurra si classificò alle semifinali delle selezioni allora chiamate Louis Vuitton Cup. La Coppa America, per la prima volta in 132 anni, fu conquistata da uno sfidante, Australia II e portata Down Under. L'avventura di Azzurra è continuata fino al 1987.
Nel 1992, dopo l'introduzione della nuova formula di stazza che ha determinato la nascita degli IACC, la barca italiana ITA 25, chiamata il Moro di Venezia, ha vinto la Louis Vuitton Cup.
Il team Luna Rossa è stato fondato nel 1997 da Patrizio Bertelli con il nome “Prada Challenge for America’s Cup 2000”. Al suo esordio il team ha vinto immediatamente la Challenger Selection Series e ha proseguito sfidando il Defender per l’America’s Cup. Il nome Luna Rossa per le barche a vela italiane si ispira alla luna rossastra che splendeva in una serata d’estate trascorsa a parlare di barche vicino a Punta Ala. Miuccia Prada racconta come il nome Luna Rossa era perfetto soprattutto in contrapposizione con Black Magic, il Defender neozelandese di quell’edizione. Successivamente Luna Rossa ha preso parte alle edizioni del 2003, 2007 e 2013 dell’America’s Cup, qualificandosi per la finale della Challenger Selection Series in tre delle quattro campagne dell’America’s Cup. Nel 2017, Luna Rossa ha lanciato la sua sesta sfida all’America’s Cup, superando il record storico di partecipazioni detenuto da Sir Thomas Lipton.

La difesa del Pianeta ispira la 36th edizione della Coppa America presentata da Prada

La Prada Cup sarà infine l’occasione di presentare e raccontare al mondo la nuova veste etica dell’America’s Cup. Questa sarà l’edizione del debutto dell’Attitude Ocean, l’iniziativa per la sostenibilità degli Oceani realizzata in collaborazione tra il Challenger of Record e l’IOC dell’UNESCO che connette il mondo della scienza e dell’educazione per diffondere la cultura della sostenibilità e delle protezione degli Oceani.
La Coppa America, grazie all’ampio pubblico di amanti e appassionati, è in grado di amplificare in modo importante il messaggio della difesa del Pianeta.
Anche su questo punto si rafforza e si consolida il legame della regata storica con North Sails, un brand che si è distinto sul piano internazionale per la creazione di occasioni di sensibilizzazione ai temi della tutela degli Oceani e per la creazioni di collezioni a basso impatto ambientale. I modelli North Sails uniscono estetica lifestyle ed etica sostenibile a tutela dell'Oceano e dell'ambiente. Il brand utilizza nylon riciclato ricavato da reti da pesca e scarti industriali, imbottitura in Repreve, una fibra ottenuta dal riciclo delle bottiglie di plastica. Anche le spedizione degli ordini North Sails Collection sono CO2-neutral grazie alla partnership con Trees for All, fondazione certificata che si impegna a piantare nuovi alberi nelle foreste di diverse aree del mondo per compensare le emissioni di anidrite carbonica.