chapter 1/3
to the oceans
chapter 1. hawai
the call
watch video
chapter 1/3
to the oceans
#TheNewWave
Attualmente, i nostri oceani sono in grande difficoltà. L'inquinamento marino ha raggiunto livelli insostenibili. Con la nostra nuova campagna vogliamo far luce su questo problema, consapevoli di essere solo all'inizio di un percorso lungo e stimolante che ci spinge a impegnarci in vista di un futuro migliore.
chapter 1. hawaii
the call
potter-presentation
presenta
sam potter
@captainpotter
Sam Potter, rinomato esploratore e ambientalista. Tramite il suo account Instagram, Sam ha catturato l'attenzione dei follower non solo grazie alla sua passione per il mare e per l'avventura, ma anche grazie alle sue attività di sensibilizzazione e al suo impegno in cause umanitarie e ambientali.
L'oceano è stato un maestro di vita per Sam, insegnandogli rispetto e infondendogli saggezza. Come dice lui stesso: "L'oceano non è solamente acqua e sale… è infinito. Segna l'inizio e la fine di tutto ciò che esiste sulla Terra".
big island hawaii
Le Hawaii sono casa mia; è qui che sono cresciuto. È una terra magica, con i suoi oceani, i suoi paesaggi… La Big Island è il punto più meridionale dell'arcipelago, nonché uno tra quelli dalla natura più incontaminata. Gli oceani che la circondano sono pieni di vita.
papakolea beach
Papakolea Beach è famosa per le sue sabbie verdi. A dare loro questo colore sono i cristalli di olivina, comunemente noti come "diamanti delle Hawaii", trasportati dalle viscere della Terra fino a riva dalle eruzioni vulcaniche.
potter-negative
kamilo beach
C'è però un altro aspetto delle Hawaii che non tutti conoscono... Nei tempi antichi, le popolazioni autoctone costruivano piroghe ricavate dai tronchi degli alberi a Kamilo Beach, spiaggia situata nella costa sud-occidentale dell'isola. Ora, invece, è diventata un accumulo di rifiuti plastici, trasportati a riva dagli alisei e dalle correnti oceaniche.
coordinates
Il 90% dei rifiuti che ricoprono Kamilo Beach è costituito da plastica. La fauna marina locale ha subito gravi danni a causa della plastica presente sia in mare che sulle spiagge. La maggior parte di essa proviene dalla cosiddetta ""Isola di plastica del Pacifico"", che ricopre una superficie grande quasi quanto tre volte la Francia.
Ogni anno, più di otto milioni di tonnellate di plastica vengono gettate negli oceani. Abbiamo prodotto più plastica negli ultimi dieci anni che lungo tutto il corso del XX secolo.
potter-collage

Tutta la plastica prodotta dall'umanità finora

esiste ancora oggi.

lost-found

Tra le sabbie delle spiagge ci sono milioni di minuscoli pezzi di plastica che hanno resistito alle intemperie. Il problema non è Kamilo Beach: questa spiaggia ha solo la sfortuna di trovarsi in un punto d'incontro tra diverse correnti, che trasporteranno sempre e inevitabilmente qualsiasi rifiuto a riva.

Kamilo Beach è un esempio lampante della gravità del problema

lost-found
lost-found
lost-found
lost-found

CREDO NELLA COSCIENZA DELLE PERSONE.

Vedo che la mia generazione ha a cuore il nostro pianeta; ma adesso è arrivato il momento di restituire tutto quello che riceviamo da esso. Fai la tua parte e riduci la quantità di plastica che utilizzi. Anche un piccolo gesto quotidiano può avere un grosso impatto sull'ambiente.

COSA PUOI FARE?
#reduce #reuse #recycle

1.

Usa una busta riutilizzabile per la tua spesa. Un sacchetto di plastica può impiegare anche 1.000 anni per degradarsi. Acquista oppure realizza con le tue mani una busta riutilizzabile.

2.

Non utilizzare contenitori monouso per il tuo pranzo. Scegli frutta e verdura fresca e articoli sfusi, ed evita invece i prodotti confezionati singolarmente.

3.

Usa una borraccia, un thermos o una tazza per le tue bevande, anche quando le acquisti da asporto.

4.

Evita le cannucce di plastica, anche nei ristoranti. Se proprio non puoi farne a meno, acquistane una in acciaio inossidabile o in vetro.

#TheNewWave
Scopri altre idee e notizie sull'inquinamento da plastica su
@northsails_collection
ALTRE STORIE